11 marzo 2011

Salviamo la Costituzione

Comitato di Chieti 
Salviamo la Costituzione
 Aggiornarla – Applicarla – non Demolirla
COMUNICATO

Manifestazione nazionale
in difesa della Costituzione della Repubblica italiana
12 marzo 2011

Consegna ai cittadini di copie della Costituzione
per le vie  della città di Chieti

L’attacco alla Scuola Pubblica e ai Beni Comuni, alla Magistratura e alla Corte Costituzionale, al Lavoro, alla Informazione e all’Autodeterminazione della persona, lo stravolgimento dei meccanismi di controllo e i conflitti istituzionali, tutti i recenti avvenimenti sono espressione dell’accelerazione del disegno di liquidare la Costituzione della Repubblica italiana e il modello di società che Essa prefigura, vuole attuare e tutelare.
Tuttavia, i cittadini italiani hanno dimostrato, sia nel 2006, con la vittoria del NO al referendum Costituzionale, sia con le manifestazioni degli ultimi mesi, la voglia di reagire, rifiutando la corruzione e l’imbarbarimento delle coscienze e dei rapporti umani, la ingiustizia sociale ed economica, ridando senso alla coscienza civile e al senso civico, riappropriandosi della disponibilità “a convincere e a non confondere” e del diritto-dovere di esercitare l’analisi critica per essere persone e non sudditi.
I cittadini di Chieti sono disposti ancora a difendere la Costituzione per sé stessi e per le nuove generazioni?

Fanno parte del Comitato di Chieti le associazioni ANPI-Brigata Maiella, Chieti nuova 3 febbraio, Chieti resiste, Comitato di quartiere Santa Maria, La fabbrica di Chieti, Lista 360 gradi, Lucciole e Lanterne, Unitre, il CIF, la Confesercenti, Legambiente, i partiti Italia dei Valori, Partito Democratico, Rifondazione comunista, Sinistra ecologia e libertà, i Giovani dell’Italia dei Valori, i Giovani Democratici, i Sindacati CGIL, CISL, UIL, USB