06 gennaio 2011

Teatro freddo

Siamo lieti che la stagione teatrale sia ricominciata. Il cartellone degli spettacoli corrisponde al ciclo Atam. Purtroppo sono finiti i bei tempi del Teatro Marrucino che presentava una propria programmazione diversa dagli altri teatri abruzzesi e richiamava pubblico anche da fuori città con proposte molto particolari soprattutto nell'ambito delle nuove scritture, con le tre serate, i concerti aperitivo della domenica mattina e molte iniziative proprie, talvolta straordinarie come quel magnifico concerto dell'orchestra del Marrucino insieme a Edoardo Bennato e gli ospiti del Chieti Festival. Tempi passati, attività realizzate con risorse che forse ora non ci sono più, ma non è di questo che vogliamo lamentarci perché dopo i ben noti rovesci l'importante è che l'attività teatrale sia ripresa e nelle prossime settimane riprenderà anche il teatro dialettale, gli spettacoli per ragazzi e il cabaret.
Bene, ne siamo felici, però il teatro è un piacere e se dentro il teatro fa freddo e si battono i denti allora che piacere è? 
Visto che ora si paga anche di più, per favore, non lasciate al freddo attori e spettatori.

Nessun commento: