14 settembre 2009

Magnifiche serate

Due magnifiche serate nel mite clima di settembre: sabato e domenica gli spazi del centro storico sono stati animati da spettacoli e concerti. Ieri sul palco allestito davanti alla Chiesa della Trinità ci sono stati anche nomi di spicco come Tony Pancella e Piero Mazzocchetti. Oggi una simpatica illustrazione recitata di un pezzo poco conosciuto della storia di Chieti. Dentro la cripta di San Giustino c'era tanta gente da sentirsi soffocare.

Si sono combinate assieme due iniziative. La prima curata dalla Fondazione Luca Romano ha saputo abbinare all'Achille d'oro Film Festival diversi spettacoli di musica, danza e teatro in vari luoghi della città. La seconda curata dall'Associazione ScopriTeate ha provato a raccontare la storia di Chieti attraverso una messa in scena che ha riportato tra noi il monaco Giselperto, decano degli scrivani dell'antico scriptorium medievale teatino, per farci conoscere qualcosa del suo tempo e del suo mestiere di amanuense, ma anche per presentare oggetti di quel mondo antico.

Ennesima dimostrazione che Chieti riesce facilmente a trasformarsi in un piacevole salotto all'aperto diventando un palcoscenico naturale. Che bella la Piazza San Giustino senza automobili! Che bello il largo Valignani (il pozzo) senza gimkane di vetture tra i pedoni!

Per la Trinità invece vorrei solo far notare che se qualcuno dei nostri amministratori comunali avesse seguito il suggerimento che questo blog tiene ormai da 3 anni (TRE) tra gli articoli in evidenza nel blogroll, ci sarebbe stata la possibilità di collocare il palco davanti al Museo delle Scienze (il palazzo dei fasci, ex Garden Cine) con ben altro effetto scenico e molto più spazio per gli spettatori. Ci vorrebbe così poco!

Nessun commento: