20 ottobre 2007

Il silenzio sulle antenne

L'Amministrazione Comunale di Orsogna ha dimostrato che è possibile arginare il fenomeno delle antenne selvagge con regolamenti comunali. Infatti il TAR ha dato ragione al Comune contro il ricorso della compagnia telefonica.

A Pescara i cittadini di via del Circuito protestano per un eccesso di antenne e ottengono l'interessamento dell'Arta e alcune promesse del sindaco.

A Chieti il problema c'è, sia a Chieti alta che a Chieti nuova, forse è anche più grave di Pescara e di Orsogna. Ci sono precedenti difficili da dimenticare. Ma un regolamento comunale c'è? e c'è l'interesse a fare qualcosa? oppure qui le antenne si possono mettere anche davanti alle scuole, agli asili, agli ospedali nel più totale silenzio? siamo in una città oppure in un placido campo di camomilla?
-

1 commento:

Robin Hood ha detto...

A Chieti un regolamento comunale sull'installazione delle antenne selvaggie della telefonia mobile non lo vedremo mai; l'assessore competente dopo tre anni di amministrazione dice che la colpa e della passata amministrazione, mi sembra ridicolo parlare ancora di colpe passate, se uno vuole le cose si fanno oggi pensando al domani e non guardando a ieri.
Ripeto e sono convinto che questa classe politica non farà proprio nulla perchè sa che è spacciata, per la grande incapacità dimostrata nell'amministrare una citta come Chieti capoluogo di provincia, forse ce ne siamo dimenticati? o meglio vogliamo perdere anche questo?, Lanciano, giustamente, preme sul pedale dell'accelleratore, tra due anni chi avrà il coraggio di amministrare questa città alla deriva?
Robin Hood