26 maggio 2011

Il dovere della memoria

L’undicesima edizione del progetto “Il Calendario della Repubblica-Il Dovere della Memoria”, promosso per contribuire a ritrovare non tanto il ricordo di singoli eventi passati, quanto la Memoria collettiva, sottolineando i Valori sui quali si fonda la nostra Repubblica, si concluderà

venerdì 27 maggio, ore 11,15, 
nell’aula magna dell’Istituto Tecnico “F. Galiani” 

con l’intervento di Giulio Lucchetta, docente della Università “G. D’Annunzio”, che parlerà sul tema “L’esercizio della Democrazia”, partendo dal volume “L’esercizio della Democrazia”, che contiene la lectio magistralis del professor Gustavo Zagrebelsky, presidente di Biennale Democrazia, manifestazione culturale promossa dalla città di Torino dal 2009.

“La Democrazia è un insieme di diritti e di doveri che appartengono al cittadino e che spetta al cittadino esercitare. E’ prima di tutto un modo di rapportarsi con gli altri: nasce dal basso, dalla vita quotidiana e arriva a permeare la costruzione di una società. Per questo è così importante parlare di esercizio: la democrazia non viene stabilita e progettata una volta per tutte; è una realtà viva, in continua trasformazione, che si nutre dei valori che le persone sanno trasmettere” (dal libro “L’esercizio della Democrazia”).
------------------------------------------
La manifestazione, iniziata ad ottobre, si è articolata nel modo seguente:
- n. 2 incontri, 25-X; 8-XI-2010, ore 11,15, nell’aula magna dell’Istituto Tecnico “F. Galiani” sul tema “Storia e Memoria” con l’intervento di F. Baldassarre e R. Leombroni, docenti del Liceo Classico “G. B. Vico” e del Liceo Scientifico “F. Masci”, preliminari all’incontro dibattito “Ne valeva la pena” con Armando Spataro;
- incontro dibattito “Ne valeva la pena-Storie di terrorismi e mafie, di segreti di Stato e di giustizia offesa” con Armando Spataro, 11-XI-2010, ore 17,00, presso l’auditorium del museo delle Scienze Biomediche;
- mostra su  Primo Levi-Il filo della Memoria, 15 - 30 gennaio 2011, nei locali del Liceo classico “G. B. Vico”; gli studenti delle Scuole promotrici hanno guidato gli alunni delle altre Scuole di Chieti e provincia nella visita alla mostra; i visitatori tra giovani e adulti sono stati 1.515;
- n. 2 incontri, nell’aula magna del Liceo Classico “G. B. Vico”, il 15 gennaio 2011, ore 17,30, inaugurazione della mostra, con l’intervento di Marzia Luppi, direttrice della Fondazione ex campo di Fossoli,  promotrice della mostra, di Carlo Saletti, curatore della mostra, di Costantino Di Sante, storico; il 27 gennaio 2011, ore 17,30, per il Giorno della Memoria, con l’intervento di Giancarlo Quiriconi, docente della Università “G. D’Annunzio”, con letture di brani tratti dalle opere di Primo Levi e musiche a cura degli studenti delle Scuole promotrici;
- n.1 incontro, 2 marzo 2011, ore 11,15, nell’aula magna dell’Istituto Tecnico “F. Galiani”, sul tema “La Sangrochimica  una vittoria per il futuro” con l’intervento di Enrico Graziani, docente, senatore, avvocato;
- n. 1 incontro, 2 maggio 2011, ore 18,00, nell’aula magna dell’Istituto Tecnico “F. Galiani”, per la festa del Lavoro, rappresentazione teatrale “Il lavoro che resta” a cura di Antonio Tucci -Teatro del Krak di Ortona, con Alessandra Angelucci;

Il progetto è ideato e realizzato dall’associazione Chieti nuova 3 febbraio, in collaborazione con l’Agenzia di Promozione Culturale-Regione Abruzzo,  l’Istituto Tecnico “F. Galiani, l’UNITRE, l’Istituto di Istruzione Superiore “G. B. Vico”, l’ANCE-Giovani Imprenditori-Chieti, la Confesercenti, Saquella, con l’adesione dell’Istituto Magistrale “I. Gonzaga”.