26 novembre 2009

Chieti Blog

La blogosfera teatina si è arricchita di un nuovo blog collettivo: "ChietiBlog". E' un progetto che vede la luce dopo attenta preparazione. L'iniziativa si avvale dell'esperienza di Maxime, veterano dei blogger teatini, e la qualità si vede già dall'eleganza grafica.

Il nuovo blog si affiancherà agli altri urban blogs: "Teate.net" e "ChietiScalo.it" ormai considerati alla stregua di testate giornalistiche. Su molti temi, come lo smantellamento della cartiera, gli articoli di Chietiscalo.it hanno offerto un servizio alla città che può essere di lezione anche per i professionisti della carta stampata.

L'arrivo del nuovo blog collettivo arricchisce l'offerta e ci auguriamo che produca anche una crescita di pubblico. Obiettivo difficile nella fascia della popolazione anziana, naturalmente poco propensa ad avvicinarsi alle nuove tecnologie, ma ben perseguibile tra i giovani. Là c'è molto da fare perché se un blog come quello dei "Ragazzi di Chieti" non riesce a coinvolgere i giovani evidentemente c'è un problema. Forse esiste un digital divide oppure i ragazzi preferiscono navigare tra chat, videogiochi e le catene di santantonio della facebookmania.

Facebook sta alla blogosfera come il vouyerismo da Grande Fratello sta ai documentari di Piero Angela. Il blog può veicolare anche contenuti importanti, può usare i tag per organizzarsi come una biblioteca, evitando così il rapido scivolamento nell'oblio; inoltre con link che selezionano bene tematiche e autori può diventare un nodo funzionale della rete.

Per non smentire il motto di "città d'arte e di cultura" Chieti dovrebbe privilegiare la virtualità ricca di contenuti artistici e culturali. Anche le scuole potrebbero usare i nuovi strumenti della rete insegnando ad usare forum, blog e social network come strumenti di elaborazione delle conoscenze. Invece molti ragazzi continuano a vedere nella rete solo un confuso serbatoio di testi da saccheggiare col copia-incolla spacciato come "ricerca".


Nei giorni scorsi ho scoperto il mio blog al 18° posto di una classifica nazionale di blog locali: sorprendente ed incoraggiante per il mio piccolo sforzo solitario, ma anche una prova che la comunità virtuale teatina, per quanto piccola, non è trascurabile e non merita di restare rinchiusa in una nicchia amatoriale.

ChietiBlog è già nel blogroll: usatelo.

5 commenti:

Maxime ha detto...

Grazie Tommaso.

@enio ha detto...

@tom
a me risulti primo in classifica nella ricerca dei blog di Chieti. Che tipo di ricerca imposti ?

Vittorio ha detto...

Analisi perfetta Tom!!

Tom P. ha detto...

Grazie a voi.

@ Enio
la classifica di BlogBabel è fatta su scala nazionale. Una buona posizione tra i blog di Chieti non significa essere anche tra i primi in una classifica nazionale, perciò ne sono stato piacevolmente sorpreso.

Anonimo ha detto...

anche se ci sono stati e ci saranno momenti di
" sconforto...",seguita.
Auguri

Luciano Pellegrini