09 agosto 2009

Per custodire la memoria


Entro il 14 agosto p.v. saranno ultimati i lavori per la produzione di 4 nuovi DVD della serie “La Guerra in Casa”, sulla memoria della Seconda guerra mondiale in Abruzzo, per la regia di Anna Cavasinni e Fabrizio Franceschelli.
Si tratta di un impegno sul territorio che da molti anni i due registi teatini portano avanti con la raccolta di testimonianze orali, con la ricostruzione di fatti storici coinvolgendo le popolazioni locali, con il reperimento di materiali di repertorio e foto originali, con la ricostruzione in computer grafica sia degli avvenimenti che dei territori dove questi si sono svolti.
Lo scopo principale di questo lavoro capillare sul territorio abruzzese è quello di trasmettere ai giovani l’esperienza negativa della guerra vissuta in casa, qui in Abruzzo, soltanto sessant’anni fa dai loro nonni; una guerra che ha seminato lutti e distruzioni e ha prodotto sconvolgimenti radicali nella vita privata e sociale di tutti, con conseguenze devastanti per l’intero territorio. Bisogna conoscere per capire e quale migliore conoscenza di quella che possono trasmettere i protagonisti di quel terribile periodo storico?
Ogni racconto ha una durata di circa un’ora e mantiene la matrice stilistica delle precedenti opere già realizzate sulla Linea Gustav (2006) e su Chieti città aperta (2007).
E’ importante sottolineare quanto nell’impegno profuso sul piano regionale si rifletta la missione quotidiana che l’autore Fabrizio Franceschelli svolge con la trasmissione “Chi l’ha Visto?” e l’autrice Anna Cavasinni con la trasmissione “Un mondo a colori”, entrambe produzioni R.A.I. di impegno sociale e di servizio.

I titoli:
1) “La Battaglia del Sangro” – che include la ricostruzione delle giornate di Lanciano;
2) “La Brigata Maiella” – che include la strage di S. Agata e la battaglia di Pizzoferrato;
3) “Il Sangue dei Limmari” – ricostruzione della strage di Pietransieri (Roccaraso);
4) “…E venne la Guerra” – Roccamontepiano nel dramma della Seconda guerra mondiale.

Le opere verranno proiettate in anteprima, nelle piazze dei paesi maggiormente interessati e che hanno collaborato alla realizzazione, con il seguente calendario:

La Brigata Maiella
2 agosto - Gessopalena ore 21,30
7 agosto - Torricella Peligna ore 21,00
13 agosto - Casoli ore 21,00
14 agosto - Orsogna ore 22,00
17 agosto - Pizzoferrato ore 21,00

Il sangue dei Limmari
11 agosto - Pietransieri ore 21,30

La Battaglia del Sangro - Atessa e Lanciano, in data da definire
…E venne la guerra - Roccamontepiano, in data definire

Le presentazioni avverranno all’aperto e con ingresso gratuito.

2 commenti:

maria rita ha detto...

che bella iniziativa. sono proprio contenta.

qualche tempo fa, in Canada, ho comprato un libro sulla 2 guerra mondiale. In coeprtina: Ortona, che per loro e' stata la battaglia piu feroce di tutto il conflitto.

E' importante la memoria per andare avanti senza dimenticare mai chi siamo.

@enio ha detto...

@maria
basta andare ad Ortona al cimitero dei canadesi per rendersi conto di quanto stupido possa essere la "guerra" senza " dimenticare mai chi siamo" ...???