29 settembre 2010

Ludi Teatini III

Raccontare la storia e la bellezza della città di Chieti in modo inedito e divertente, cercando di trovare il giusto equilibrio tra sapere e intrattenimento: questo è l’obiettivo principale che anima la manifestazione culturale “Ludi Teatini”, ormai giunta alla terza edizione.
Ogni anno il pubblico dei Ludi ha la possibilità di approfondire la conoscenza del patrimonio archeologico e storico-artistico della città attraverso due tipi di iniziative, che, fin dagli esordi, costituiscono la cifra della nostra manifestazione: “Passato in Persona” e “Pomeriggi in vista”.
Nell’iniziativa “Il Passato…in Persona”, i siti archeologici, le chiese, le piazze e i palazzi sono animati e illustrati da attori, musicisti e figuranti, che interpretano alcuni dei personaggi storici più illustri della città, tra cui C. Lusius Storax, C. Asinius Pollio, M. Vettio Marcello, Giselpertus, Suor Maria Colomba Valignani, Ferdinando Zambra, Dorinda de Sanctis-Ricciardone, Camillo Guerra e Giuseppe Florio.  La stesura e la drammatizzazione dei testi, la scelta degli allestimenti e dei costumi sono il frutto delle nostre ricerche bibliografiche e archivistiche, nel tentativo di far rivivere i luoghi del passato e i personaggi che realmente li hanno abitati, così da creare un forte impatto emotivo e allo stesso tempo dare una connotazione didattica e divulgativa alla manifestazione.
I percorsi studiati per l’iniziativa “Pomeriggi in Visita” sono del tutto inediti e accompagnano il visitatore alla scoperta di luoghi e storie della città sconosciuti ai più: dalle antiche porte urbiche, alle piazze e larghetti, ai percorsi viarii di età romana. A questi si sono aggiunti la Chiesa della SS. Trinità, oggetto di un recente restauro, il Conservatorio delle Pentite e l’Esedra dell’antica Pescheria, dove terminava la gara ippica de Lu Ricchiapp’. Da quest’anno la formula dei “Pomeriggi in visita” è stata arricchita dall’incursione di personaggi del passato: la “pentita” Maria Novelli da Ortona e l’Intendente Marchese Tomacelli, organizzatore della singolare corsa di cavalli.
I Ludi costituiscono anche un’occasione di scambio e di confronto con altre associazioni culturali della città e della provincia di Chieti e con altri professionisti, con i quali viene di volta in volta avviata una proficua collaborazione.
La manifestazione “Ludi Teatini” è stata ideata da Concetta de Sanctis, Maria Di Iorio, Mariapaola Lupo, Cristiana Mattiello: ognuna ha portato la propria professionalità e competenza specifica, condividendo una grande passione nei confronti della nostra città.

Nessun commento: