16 settembre 2010

Incidenti evitabili


Ieri c'è stato un incidente all'incrocio tra via Baroncini, via De Turre e via Madonna degli Angeli. Si tratta di un incrocio assurdo perché due strade confluiscono insieme nella curva tornante di via Madonna degli Angeli. Per entrambe è previsto lo stop e tra le due postazioni di stop non resta quasi spazio per accedere a via Baroncini.


Il pericolo è aggravato dalla forte pendenza di via De Turre, con un senso unico poco rispettato, e dal doppio senso obbligato di via Baroncini, strada senza uscita. In più ci sono alcuni abitanti della zona che hanno l'abitudine di parcheggiare nel bel mezzo dell'incrocio.

La foto mostra lo scontro (per fortuna senza gravi conseguenze) avvenuto tra una vettura (grigia) che usciva da via De Turre e una vettura (azzurra) che si immetteva in via Baroncini. E' visibile anche l'assurdità della situazione perché l'auto azzurra aveva sicuramente diritto di precedenza, ma l'altra si trovava ancora all'interno della linea di stop. L'incidente in questo caso non è causato da una guida maldestra, ma solo dalla conformazione dell'incrocio. Considerate che è molto difficile immettersi in una curva, valutando bene gli spazi e i tempi, mentre si deve fare bilancia tra frizione e motore per non scivolare indietro; altrettanto difficile entrare in via Baroncini aggirando tutta l'area dello stop. Le soste selvagge e il doppio senso in una via che non ha una larghezza sufficiente per far incrociare due vetture completano il quadro.

Che fare? Una proposta l'avevo fatta da tempo, potete trovarla in fondo all'articolo pubblicato a questo link. La vecchia amministrazione non l'ha voluta prendere in considerazione. La nuova potrà fare qualcosa?

3 commenti:

@enio ha detto...

In effetti quell'incrocio a tre vie è abbastanza pericoloso, ecco perchè adesso per salire su in città prendo il bussetto e non più la macchina. Quella la utilizzo solo per le spese settimanali al Megalò o per andare al mare a Francavilla.Passano gli anni, ma le cose restano sempre complicate da risolvere in Via De Turre. Uniche note positive non c'è più il carrozziere e non si vedono più le macchine dei Testimoni di Geova la sera. Il campetto è sempre lì più malandato che mai, i ragazzini di allora sono cresciuti e non vanno più a "pallonare" sul tappeto verde sintetico.

Anonimo ha detto...

Saluti a tutti. Abito da 30 anni in via Baroncini e, su quell'incrocio, ne ho viste di cotte e di crude! Purtoppo la 'mia' strada è diventata una cosa impossibile: auto parcheggiate ovunque persino in curva entrando, davanti ai garage e passi carrabili, impossibile per eventuali mezzi di soccorso entrare in via e superare la curva che porta verso i palazzi... Insomma l'inciviltà dilaga! Ma la cosa assurda è: CHE FANNO I VIGILI URBANI? Perche passano e se fottono? Perche quando vedono parcheggiate le auto sull'incrocio non fanno NULLA? Perchè quando li chiami per uscire dal tuo garage bloccato da due auto NON vengono? Perdonate i toni ma è una cosa impossibile per noi residenti. Tutte le richieste fatte all'epoca al sindaco Ricci sono rimaste TOTALMENTE inascoltate ma, purtroppo, anche con il nuovo le cosa non vanno meglio. Che tristezza...

Festa dei Popoli Chieti ha detto...

aggiungo.. i bus che scendono spesso lo fanno a tutta velocità con rischio altissimo per chi sale e si allarga per evitare qualcuno che giunge dalla destra e bilancia un po troppo in avanti.. che fare???