13 giugno 2006

Chiuso per partita

La sera della prima partita dei mondiali di calcio: strade vuote e silenziose in una tiepida e meraviglioasa aria primaverile.

Sono tutti rientrati a casa per vedere la partita Italia-Ghana.

Due ragazze mi chiedono indicazioni per il pub Mary Roy, lo troveranno chiuso. Qualche bar è aperto, ma nessuno ha pensato di mettere i tavolini davanti ad una TV, nessun s'è organizzato per vivere socialmente questo inizio di campionato. Forse ci penseranno giù, nelle spianate d'asfalto dei mega-centri commerciali. Lì dove le offerte non mancano mai.

Vorrei suggerire ai commercianti della Chieti storica di non chiudere bottega quando c'è qualche evento particolare, ma piuttosto di utilizzare queste occasioni (gratuite) per aumentare l'offerta e l'ospitalità.

Nessun commento: